maria letizia piantoni

L’esplorazione emozionale della memoria mi accompagna fin dai miei primi passi nella fotografia. Memoria di architetture vuote o svuotate, memoria di città che non conservano del passaggio degli uomini che delle tracce fantasmatiche. Memorie di istanti quotidiani che si pensano insignificanti

M.L. Piantoni

La volontà di intraprendere un progetto di comunicazione segna un momento specifico dellʼevoluzione professionale e personale
della fotografa e artista: lʼincorporazione degli strumenti di editing digitale nella prassi professionale e, nel contempo, lʼesplorazione
delle potenzialità di archiviazione e sistematizzazione delle immagini digitali. Rispetto a queste acquisizioni, la condivisione della
ricerca dellʼartista e lʼapertura del suo portfolio alla platea di fruitore web ha rappresentato una sorta di fisiologica transizione di
fase.

 

OUTPUT

• esplorazione e sistematizzazione dellʼarchivio digitale dellʼartista;

• ideazione di una architettura dellʼinformazione che integrasse la fruizione dellʼarchivio digitale allʼillustrazione del percorso
artistico e professionale di Maria Letizia Piantoni;

• progettazione condivisa con lʼartista di una traduzione visuale del progetto di architettura dellʼinformazione, comprensiva di
un itinerario narrativo costruito per immagini e note autografe e di un utilizzo dello spazio/pagina compatibile con lo
sguardo sul mondo dellʼartista;

• realizzazione del sito web e di un monogramma che identificasse la comunicazione digitale dellʼartista;

• cura nel tempo dellʼintegrazione di tutta la comunicazione online riguardante lʼartista tramite il raccordo offerto dal sito web.